in:

Una trentina si sono sentiti male, per otto deciso il trasferimento in ospedale. Si sospetta che la causa siano i funghi cucinati dagli stessi ragazzi.

Otto ragazzini fra i 12 e i 13 anni sono finiti in ospedale ieri sera, dopo aver consumato una cena a base di funghi. Proprio i funghi sarebbero la causa dell’intossicazione che ha fatto star male 30 ragazzini, che hanno accusato mal di pancia, mentre per otto ragazzini gli operatori del 118 hanno deciso di portarli al Maggiore e al Sant’Orsola. E’ accaduto in un agriturismo a Savigno, sull’Appennino bolognese. Tutti i ragazzi sono comunque fuori pericolo. La cena che li avrebbe fatti stare male non sarebbe stata però preparata dell’agriturismo, ma dal gruppo stesso di giovanissimi nella cucina della struttura.

 

I ragazzini, alunni di una scuola del Bolognese accompagnati dagli insegnanti, erano arrivati ieri per un soggiorno di tre notti nell’agriturismo, che lavora con la formula della ‘ospitalità in autogestione’. La cena prevedeva come piatto principale un risotto ai funghi ed era stata preparata in autonomia, utilizzando a quanto sembra funghi surgelati acquistati in un ipermercato. Tutti hanno mangiato le stesse cose, ma solo una parte del gruppo ha accusato i sintomi – mal di pancia, vomito e dissenteria – che potrebbero essere riconducibili a una intossicazione o una tossinfezione alimentare. Non sarebbe comunque esclusa anche l’ipotesi di una semplice costipazione: dopo cena era infatti in programma una osservazione delle stelle con i telescopi, che ha trattenuto fuori al freddo alcuni dei ragazzi. In mattinata nell’agriturismo sono state fatte verifiche dai tecnici della sanità pubblica dell’Ausl, che hanno prelevato campioni di cibo da analizzare.


Riproduzione riservata © 2018 TRC