in:

Ad esploderli, per sua ammissione, un cittadino italiano di 34 anni, rintracciato nella notte dalla polizia ferroviaria a Bologna

Spari – nella serata di ieri, intorno alle 19 – fuori da un bar di Reggio Emilia. A esploderli, per sua stessa ammissione, un cittadino italiano di 34 anni, rintracciato verso le 2 di notte dalla Polizia ferroviari a Bologna: l’uomo, deferito e a disposizione dell’Autorità giudiziaria, ha spiegato di avere sparato in aria e di aver gettato la pistola prima di arrivare a Bologna, ma si è rifiutato di rivelare dove abbia buttata l’arma le cui ricerche sono ancora in corso. La vicenda risale al tardo pomeriggio di ieri quando le volanti della Polizia di Reggio Emilia sono intervenute in via Beethoven perchè all’esterno di un bar della zona erano stati uditi dei colpi di arma da fuoco: agli agenti il proprietario della struttura ha spiegato di avere avuto un diverbio con un cliente, prima all’interno del locale e poi al suo esterno, e poi di aver sentito tre colpi d’arma. Sotto il porticato vicino al bar i poliziotti hanno rinvenuto due bossoli e un proiettile inesploso sparati dal 34enne, cui gli agenti sono risaliti dopo gli accertamenti del caso, e rintracciato nella notte a Bologna.

 

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC