in:

Un 31enne, residente nel modenese, ha rubato una decina di computer dal magazzino dell’azienda per cui lavorava a Correggio (nel reggiano), per poi rivenderli su ebay e subito.it.

Navigando in internet oltre a scoprire un importante ammanco di computer dal magazzino aziendale ha scoperto che il venditore era un dipendente che li stava ricettando su vari siti dell’e-commerce. Il numero del cellulare di chi vendeva i computer in internet è infatti risultato essere lo stesso registrato sulla rubrica dei dipendenti che un operaio aveva fornito al’atto del’assunzione.

 

Il responsabile di un azienda correggese si è quindi rivolto ai Carabinieri di Correggio che hanno avviato le indagini trovando nel garage dell’operaio una decina di computer rubati dall’azienda. Con l’accusa di ricettazione i militari hanno quindi denunciato alla Procura di Reggio Emilia un operaio 31enne, residente nel modenese, sequestrandogli 8 computer rubati tra l’agosto del 2012 e l’ottobre del 2013 dal magazzino dell’azienda dove lavorava.

 

Insospettito dopo aver notato alcuni computer (identici a quelli trattati dalla propria azienda) in vendita nei siti ebay e subito.it un dirigente di un’azienda di Correggio ha effettuato alcune verifiche di magazzino constatando che dalla differenza delle giacenze dei computer in magazzino e degli apparecchi venduti risultavano mancare una quindicina di computer per un valore di varie migliaia di euro. Si è accorto, inoltre, che il numero di telefono indicato nelle inserzioni di vendita corrispondeva a quello che un dipendente aveva fornito all’atto nella fase di assunzione dal dipendente. E così è scattata la denuncia. Dopo i dovuti riscontri investigativi i carabinieri hanno chiesto ed ottenuto dalla Procura reggiana un decreto di perquisizione che l’altra mattina è stato eseguito presso l’abitazione del dipendente: nel garage dell’abitazione del modenese dove l’uomo vive, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestro di una decina di computer rubati dal magazzino dell’azienda.


Riproduzione riservata © 2018 TRC