in:

In macchina con la moglie, durante un diverbio il 27enne l’ha afferrata per il collo. Lei ha trovato il coraggio di denunciarlo

Un operaio 27enne abitante a Reggio Emilia, è stato arrestato ieri sera dai carabinieri del Nucleo Radiomobile e posto ai domiciliari con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. La sua compagna, una donna di 25 anni, dopo aver subito l’ennesimo episodio di violenza, si è rifugiata a casa di un’amica trovando la forza di sporgere denuncia. La donna è ricorsa alle cure mediche: per lei prognosi di 21 giorni per le lesioni riportate. Nella denuncia la donna ha raccontato di vari episodi di percosse ai suoi danni mai denunciati per paura. Ieri l’ennesimo fatto: mentre i due si trovavano in macchina durante un diverbio l’uomo l’ha afferrata per il collo stringendola forte e minacciandola per poi farla scendere e sbatterla contro l’auto. Quindi l’allarme al 112, e i carabinieri hanno bloccato l’uomo mentre minacciava la donna davanti alla casa dell’amica.


Riproduzione riservata © 2018 TRC