in:

La polizia postale ha individuato 22 persone, in particolare rumene, ritenute responsabili di furto di codici e falsificazione di bancomat.

La polizia postale di Perugia sta eseguendo 22 ordinanze di custodia cautelare in carcere per associazione a delinquere finalizzata al furto di codici di carte Bancomat e carte di credito effettuato mediante l’installazione di apparecchiature all’interno degli stessi Bancomat. Le indagini degli uomini della polizia hanno permesso di individuare un’articolata organizzazione criminale transnazionale, di matrice rumena, dedita all’installazione delle apparecchiature che carpiscono i dati per poter falsificare le carte. Accertati almeno 50 “attacchi” nell’ultimo anno in quasi tutto il territorio nazionale, e in particolare Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Marche, Lazio, Puglia e Calabria. Gli arresti sono stati eseguiti nel Lazio, in Lombardia, in Piemonte, in Emilia Romagna e nelle Marche. Alcuni indagati sono stati individuati e arrestati in Romania e Danimarca.


Riproduzione riservata © 2018 TRC