Lo stupro ieri, durante la giornata contro la violenza alle donne.. Due aggressori presi subito, si cercano gli altri due responsabili.

A Forlì continua la caccia all’uomo per risalire anche gli altri due marocchini che, assieme a due connazionali già arrestati ieri, proprio nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne, hanno sequestrato a Forlì una ventenne, anche lei marocchina, per poi portarla in un appartamento a Gambettola, nel cesenate, dove, l’avrebbero violentata a turno. La ragazza, che farebbe la ballerina in un locale delle riviera, è stata bloccata con la minaccia di un coltello all’uscita di un bar domenica notte e caricata a forza su di un’auto. Approfittando di un momento di distrazione dei suoi rapitori, la donna è riuscita, non è ancora chiaro se durante il tragitto o all’arrivo nell’appartamento di Gambettola, a inviare un sms al convivente, un forlivese, sull’accaduto, descrivendo l’auto utilizzata per il rapimento. I carabinieri di Cesenatico, allertati dal convivente, sono riusciti in breve a identificare il luogo dove la ragazza era segregata, liberandola e arrestando due dei suoi aguzzini. Restano da arrestare gli altri due componenti il branco. Gli investigatori dell’arma mantengono il più stretto riserbo sulle indagini in corso, ma traspare la sensazione che la cattura dei due ricercati sia questione di ore.


Riproduzione riservata © 2018 TRC