in:

Durante controlli della polizia in tre ditte gestite dalla stessa famiglia di Potenza. Solo due i dipendenti trovati con un contratto.

Una multa da 65mila euro, attività sospesa e controlli all’intero edificio. E’ il bilancio di un’operazione della polizia di Carpi che, in un capannone di via Lombardia, ha scovato 25 lavoratori in nero, tutti stranieri: 25 su un totale di 27. Tre le ditte – due stirerie e un maglificio – gestite dalla stessa famiglia originaria di Potenza. Le irregolarità riscontrate vanno dal mancato adempimento degli obblighi contributivi e previdenziali al mancato rispetto dei minimi retributivi. La polizia invita a segnare queste forme di illegalità.


Riproduzione riservata © 2018 TRC