in:

Piacenza. Ignoti, usando benzina, hanno dato alle fiamme l’ingresso della stazione dei carabinieri di Carpaneto. L’incendio spento dai vigili del fuoco, indagini serrate.

Gravissimo episodio intimidatorio ieri sera nel piacentino, insolito per altro per l’Emilia. Un attentato incendiario è stato diretto contro una caserma di Carabinieri. E’ accaduto a Carpaneto Piacentino (Piacenza), dove ignoti hanno dato alle fiamme con una tanica di benzina l’ingresso della stazione dei militari. Il rapido intervento dei Vigili del fuoco ha permesso di domare le fiamme prima che si espandessero, e pare che fortunatamente i danni alla struttura siano di lieve entità. L’episodio, sul quale stanno indagando i carabinieri del Nucleo investigativo e i colleghi della Compagnia di Fiorenzuola, è avvenuto intorno alle 21, quando qualcuno si è introdotto nel cortile della caserma in piazzale Rosso dopo aver scavalcato la recinzione esterna. Con una tanica da tre litri, poi rinvenuta dai militari, ha cosparso di liquido infiammabile, probabilmente benzina, l’ingresso della palazzina di due piani. Poi ha appiccato il fuoco ed è scappato. I militari all’interno, quando hanno visto le fiamme levarsi dalla finestra, hanno utilizzato mezzi di fortuna per contenere il fuoco fino all’arrivo dei pompieri che hanno domato l’incendio definitivamente e messo in sicurezza l’ambiente. Fino a notte fonda sono proseguiti i rilievi scientifici per trovare eventuali tracce, mentre parallelamente sono partite anche le indagini per risalire agli autori del gesto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC