in:

Reggio Emilia. Il 36enne, con problemi di tossicodipendenza, ha mandato i genitori in ospedale due volte. Voleva i soldi per la droga.

Sono dovuti finire in ospedale due volte prima di “tradire” il figlio, poi la situazione è diventata insostenibile. Il giovane, infatti, picchiava, maltrattava e minacciava – a volte con un coltello alla gola – i genitori, per ottenere i soldi necessari a soddisfare i suoi vizi, tra cui quello della droga. I carabinieri di Cadelbosco di Sopra (Reggio Emilia) hanno arrestato un 36enne, con problemi di tossicodipendenza, per maltrattamenti in famiglia ed estorsione. A presentare la denuncia sono stati i genitori, finiti per due volte in ospedale, dopo anni di continue vessazioni.


Riproduzione riservata © 2018 TRC