in:

I piromani si sono introdotti in un’area chiusa e hanno utilizzato liquido infiammabile. Il rogo ha danneggiato anche una parete del palazzo del Comune.

È sicuramente doloso un incendio appiccato verso le 4 della scorsa notte a un furgoncino Fiat Doblò della polizia municipale di Sasso Marconi, nel Bolognese. Le fiamme hanno interessato anche una parete del palazzo comunale, in piazza dei Martiri: sono rimasti danneggiati l’impianto di climatizzazione dell’edificio e un contatore di Hera, che ha causato una breve fuoriuscita di gas.

 

 

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, gli autori del raid si sono introdotti in un’area chiusa adibita a parcheggio dopo aver manomesso un cancello automatico. Poi, utilizzando probabilmente liquido infiammabile, hanno dato fuoco al furgone, che conteneva diverse attrezzature di infortunistica utilizzate dalla Municipale. Il danno, a quanto risulta, sarebbe di almeno 40.000 euro. Le fiamme sono state spente dai Vigili del Fuoco di Zola Predosa, mentre la fuga di gas è stata risolta da una squadra di tecnici Hera. I carabinieri hanno avviato indagini per identificare i piromani.


Riproduzione riservata © 2018 TRC