Week end all’insegna dello sport a Carpi, domenica la Maratona d’Italia

1500 ciclisti, 2800 podisti. Uno dei fine settimana sportivi più intensi dell’anno è alle porte. Gran Fondo e Media Fondo su due ruote nella giornata di domani, Maratona d’Italia domenica. Tutto confermato, nonostante le difficoltà causate dal sisma dello scorso maggio. Con qualche novità, certo, come il trasloco, a Carpi, dalla sede storica di Piazza Martiri alla nuova location dello stadio Cabassi, pronto a ospitare il centro maratona, la fiera sportiva e tutti i servizi.
Il fine settimana di sport si apre domani con la decima edizione della Granfondo, che propone un percorso riveduto e corretto con partenza da Carpi, passaggi a Rubiera, San Valentino, Baiso, Viano, Tre Croci, prima di ricongiungersi con il tradizionale percorso medio e fare rientro a Carpi. Inevitabile qualche disagio per il traffico automobilistico. Si parte alle 9 da via Ugo da Carpi per percorrere i 135 chilometri della Gran Fondo e i 92 della Media Fondo. Al via anche il carpigiano doc Paolo Belli, oltre a un gruppo di 60 canadesi arrivati da Toronto per correre sulle strade emiliane.
Domenica tocca all’edizione numero 25 della Maratona d’Italia, che quest’anno mette in palio anche il titolo tricolore maschile e femminile. Nuovo anche il percorso della maratona che parte da Carpi. A Modena è previsto il traguardo della mezza maratona al Museo Casa Enzo Ferrari. Davanti al Castello Campori di Soliera termina la 30 chilometri, prima di puntare in direzione Limidi e Carpi, verso il nuovo arrivo posto davanti allo stadio Cabassi.
A dare la caccia al titolo italiano sarà fra i maschi il bergamasco Migidio Bourifa, secondo miglior over 40 al mondo e già tricolore in tre occasioni, nel 2007, 2009 e 2010. Fra le donne ha grandi ambizioni Ivana Iozzia, tesserata per la Corradini Rubiera e già campionessa d’Italia nel 2005 e 2008.


Riproduzione riservata © 2017 TRC