14 anni più 3 per Dario Solomita che uccise la moglie Giuseppa Caruso

E’ stato condannato a 14 anni di carcere, più altri 3 di ospedale psichiatrico giudiziale, Dario Solomita, processato, con rito abbreviato, per l’omicidio della moglie Giuseppa Caruso. Il pm aveva chiesto almeno 16 anni di carcere. Sono state riconosciute la semi infermità mentale e le attenuanti generiche, che hanno bilanciato l’aggravante dell’uxoricidio. L’uomo, reo confesso, aveva ucciso la donna in casa, in preda ad un attacco di gelosia, e mentre la figlia dormiva in un’altra stanza. Delusa la parte civile che ha sempre contestato il vizio di mente.


Riproduzione riservata © 2017 TRC