“Troppe offese”, dice il presidente Lauro Lugli

Dopo le durissime accuse del segretario generale della Cgil di Modena, Donato Pivanti, a Legacoop, in seguito al documento della direzione dell’associazione in cui si chiedeva al sindacato maggior disponibilità al dialogo nelle vertenze in corso, oggi scende in campo direttamente il presidente di Legacoop Modena, Lauro Lugli. Il presidente di Legacoop definisce la replica di Pivanti: “Disarmante. Un concentrato di toni offensivi, insinuazioni e accuse di incapacità che disorienta”. In particolare Lugli rigetta l’accusa che il parlamentino delle cooperative sia asservito alla posizione di Coop Estense “dal momento – scrive – che rappresenta 100 realtà diverse per base sociale, esigenze e dimensioni e in alcuni casi anche in competizione tra loro”. Nel merito, però, il presidente di Legacoop ribadisce la necessità di avviare un processo di riorganizzazione delle cooperative per recuperare efficienza e competitività. Da qui, il nuovo invito di Lugli al sindacato affinché ci sia una dimostrazione di senso di responsabilità e un cambio di passo.


Riproduzione riservata © 2017 TRC