Per Cna l’equità fiscale rimane nel libro dei sogni delle piccole imprese

Il Governo lo aveva promesso e messo anche nero su bianco, ma la realtà del regime premiale per gli studi di settore è che gli sconti per chi si comporta virtuosamente nella denuncia dei propri redditi, rimangono poco più di una chimera: sono meno di 20 su 100 le aziende che potranno godere dei benefici governativi. Ad affermarlo è la Cna, che denuncia come l’equità fiscale rimanga nel libro dei sogni delle piccole imprese “strette nella morsa di un fisco opprimente, sia in termini di tasse che di controlli, spesso vessatori ed ingiustificati. Parlare di situazione disperata di molti imprenditori – conclude Cna – non è azzardato”.


Riproduzione riservata © 2017 TRC