Anche da Modena, nella notte partiranno i pullman per la manifestazione a Roma

Saranno decine, nella notte, i pullman che partiranno da varie città dell’Emilia Romagna con destinazione Roma, per lo sciopero generale dei dipendenti pubblici in programma domani per tutta la giornata. Una manifestazione, proclamata da Cgil e Uil, per protestare contro gli effetti della spending review messa in campo dal Governo Monti “tagli – puntualizzano i sindacati – che non riguardano solo le condizioni della categoria, ma anche tutti i lavoratori che operano negli appalti collegati al lavoro pubblico o coloro che operano nella sanità privata o nell’igiene urbana”. Ad incrociare le braccia, dunque, saranno i dipendenti del servizio sanitario nazionale: al fine di scongiurare disagi agli utenti si consiglia di informarsi prima di presentarsi agli ambulatori, telefonando al reparto che eroga la prestazione. Disagi saranno possibili anche nei servizi svolti da Hera nel settore ambientale, ma in entrambi i casi saranno garantiti i servizi minimi essenziali. Anagrafi chiuse domani a Modena, come anche il centro diurno per anziani Vignolese ed il centro diurno per disabili Pisano. Gli uffici comunali rimarranno comunque aperti per le denunce di nascita e morte, mentre la polizia municipale garantirà personale per ogni turno di servizio giornaliero. Sciopero, sempre domani, anche nella scuola, ma per la sola sigla sindacale Ugl.


Riproduzione riservata © 2017 TRC