Più di mille gli aspiranti medici, per soli 150 posti, alla Facoltà di Modena

Il sogno del camice bianco. Sembra di afferrarlo, in realtà il traguardo è ancora lontano  per i circa 1000 aspiranti medici che questa mattina hanno preso d’assalto la facoltà di Medicina e odontoiatria a Modena per il test di ammissione al primo anno. Perchè se la volontà è tanta, i posti sono pochi, 153 in tutto su 1058 domande. Ed è proprio questo scalino a non andare giù alla gran parte degli studenti. Un metodo necessario, spiega il professore Ugo Consolo, presidente della Commissione perchè, nonostante l’inevitabile selezione naturale data dall’allontamento volontario degli studenti durante gli anni di studio, senza il test si creerebbe per i primi due anni un ingorgo ingestibile che andrebbe a scapito di professori e studenti. Piuttosto, dice il professore, servirebbero regole di ammissione uguali in tutta Europa. Novità di quest’anno è la possibilità per i candidati che sostengono la prova a Modena, di concorrere anche per le graduatorie di Bologna, Ferrara e del Politecnico delle Marche.


Riproduzione riservata © 2017 TRC