Ieri l’incontro in Regione con i sindaci dei comuni colpiti dal terremoto. Errani ha annunciato un accelerazione

I contributi statali per riparare le case danneggiate dal sisma copriranno l’80% dei costi, ma la buona notizia e che è proprietari non dovranno aspettare gennaio 2013 per vedere i soldi. La Regione interviene a copertura della garanzie per accelerare il rientro nelle case ancora recuperabili. E oggi è stato raggiunto l’accordo con le banche per l’anticipo dei contributi senza oneri per i cittadini. I contributi arriveranno nel 40% al primo stadio di avanzamento dei lavori, il restante alla fine. Alla riunione di ieri con i sindaci coinvolti Vasco Errani, commissario alla ricostruzione, ha anche annunciato l’assunzione di 170 dipendenti pubblici per svolgere le procedure nei comuni. Fra 15 giorni sarà invece varato un provvedimento per le case inagibili.


Riproduzione riservata © 2017 TRC