Lo chiede Confesercenti per individuare in fretta le nuove aree

In alcuni comuni della Bassa modenese ancora non sono state individuate le aree in cui allestirei i poli di servizio, trasferendovi le attività del commercio e dei servizi le cui sedi originarie sono inagibili per il sisma. La denuncia arriva da Confesercenti che sollecita le amministrazioni a fare in fretta, perchè senza la definizione delle zone gli imprenditori non possono chiedere il contributo per ripartire, previsto dal bando regionale che stanzia 10 milioni per il settore. 


Riproduzione riservata © 2017 TRC