Da domani. Giovani e solidarietà le parole chiave

Giovani e solidarietà. Sono queste le linee guida che hanno ispirato la campagna abbonamenti del Modena che scatterà domani, con la possibilità di rinnovo per i vecchi abbonati, e dal 7 agosto per tutti. La campagna “Tifiamo Emilia” prevede la possibilità per i residenti nei comuni terremotati, indicati nel decreto legge 74, di avere biglietti a 1 euro di gradinata, distinti e poltronissime per tutte le partite di campionato; per gli under 12, invece, abbonamenti iper scontati a 21 euro, 1 a partita, mentre gli under 16 ne pagheranno 80, con biglietti singoli a 6 euro. Per tutti, comunque, prezzi bloccati per il quinto anno consecutivo con tariffe variabili dai 1250 euro della Tribunissima autorità ai 147 della curva Montagnani: “Una delle più economiche della Serie B”, ha detto il direttore generale Alessio Secco presentando la campagna abbonamenti. Confermate anche le riduzioni per over 65, militari e invalidi e, in misura maggiore, per le donne. Per fare l’abbonamento, in vendita presso tutti gli sportelli della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, da quest’anno sarà necessario avere la Fidelity Card che sostituisce la Tessera del tifoso, che resterà comunque valida per chi già l’aveva. Ma la vera incognita, è rappresentata da come i tifosi accoglieranno il nuovo corso del Modena. A loro, si è rivolto stamattina il presidente Rinaldi, chiedendo fiducia per quanto fatto da Cpl e Ghirlandina sport nei due anni passati. In attesa di vedere i risultati sul campo, il nuovo Modena si presenta con una maglia dai rimandi antichi, che ricorda quella dei pionieri gialloblu, seppur senza laccetti. Suggestioni dal passato per una storia che vuole continuare, come suggerisce lo slogan della campagna abbonamenti.


Riproduzione riservata © 2017 TRC