Le azzurre sono state eliminate per un solo punto

Niente da fare. Le ragazze del tiro con l’arco azzurro, capitanate dalla modenese d’adozione Natalia Valeeva, che fino alla fine ha cercato di trascinare il terzetto italiano nella sfida degli ottavi di finale del torneo olimpico, non ce l’hanno fatta. Un’impresa fallita per un solo punto, con la Cina capace di guadagnare l’accesso ai quarti con il punteggio finale di 200-199 grazie al dieci centrato dalle avversarie all’ultima freccia. Un destino incrociato e amaro per la nazionale azzurra femminile, che sognava di bissare l’impresa d’oro centrata ieri dai colleghi della selezione maschile, che proprio grazie al dieci con cui Frangilli aveva chiuso la sfida, aveva sorpassato sul filo di lana gli Stati Uniti. Per Natalia Valeeva resta la chance della gara individuale che scatterà nella giornata di domani.
Il primo sorriso modenese lo ha regalato invece la nazionale femminile di pallavolo allenata dal modenese Massimo Barbolini. Nella gara d’esordio del torneo olimpico, le azzurre hanno battuto per 3-1 la Repubblica Dominicana al termine di una gara in cui hanno accusato un solo passaggio a vuoto nel corso del secondo parziale. Buona la prova del libero azzurro e dell’Universal Modena, Paola Croce, promossa titolare dopo il forfait per infortunio di Paola Cardullo. Dalla panchina ha invece assistito alla sfida l’altra modenese Jenny Barazza. La nazionale tornerà in campo domani sera contro il Giappone.


Riproduzione riservata © 2017 TRC