In questi due mesi, i volontari dei circoli anziani di Carpi sono diventati virtualmente veri e propri operatori di protezione civile

Da centri sociali, dove trovarsi a giocare a briscola o ballare il liscio, a veri punti logistici di soccorso durante l’emergenza terremoto. I volontari dei circoli anziani Ancescao di Carpi infatti, subito dopo le scosse del 29 maggio, hanno virtualmente vestito i panni della protezione civile aprendo a tutti i propri locali, solitamente riservati ai soci. Dopo l’ok del comune per l’agibilità, i circoli sono infatti diventati dei centri di supporto alle tendopoli spontanee formatesi nei parchi che li circondano.


Riproduzione riservata © 2017 TRC