Situata in piena zona rossa a Mirandola, dopo il terremoto la filiale di Banca Carige aveva trasferito temporaneamente l’operatività a San Giovanni in Persiceto

Situata in piena zona rossa a Mirandola, dopo il terremoto la filiale di Banca Carige aveva trasferito temporaneamente l’operatività a San Giovanni in Persiceto. Ieri, l’istituto di credito è ritornato in un locale provvisorio, a Mirandola, in via Gramsci, angolo via Bernardi. In occasione della riapertura, Banca Carige ha donato 50 mila euro al sindaco Maino Benatti, per il ripristino della biblioteca Civica locale. Questa iniziativa segue quella messa in campo subito dopo le scosse, cioè mettere a disposizione un plafond di 60 milioni di euro di finanziamenti agevolati a privati ed imprese danneggiate.


Riproduzione riservata © 2017 TRC