Complice il caldo, l’ozono in provincia entra nella cosiddetta “soglia di informazione” senza però arrivare ad un livello di allarme

Complice il caldo, l’ozono in provincia entra nella cosiddetta “soglia di informazione” senza però arrivare ad un livello di allarme. In tutte le centraline del territorio, da Modena città a Vignola, sono stati registrati dall’inizio dell’anno un numero di sforamenti che va da 27 a 36.


Riproduzione riservata © 2017 TRC