Torna dal 21 luglio a Frassinoro

L’abbazia di Frassinoro è stata fondata dalla contessa Matilde di Canossa, signora di terre che si estendevano dal lago di Garda al Lazio. Edificata nel 1071 per commemorare la figlia e affidata ai benedettini che ne fecero uno dei centri più potenti dell’Appennino. La settimana matildica che con successo si ripete da 13 anni a Frassinoro ruota intorno a questo capolavoro di architettura e alla donna potente, ricca ed influente da poter trattare con re e papi. Due fine settimana, il prossimo e quello del 28 e 29 luglio Frassinoro si animeranno con spettacoli, mercati, gastronomia ed iniziative culturali. Una delle novità di questa edizione è l’apertura del lapidario che custodisce i reperti dell’antica abbazia. Spazio anche ai più piccoli con una pubblicazione illustrata sulla vita di Matilde di Canossa. Si alterneranno spettacoli equestri, rievocazioni di antichi mestieri, teatro di strada. Tra gli appuntamenti culturali spicca un incontro con docente di storia medievale sui terremoti nel Medioevo. La settimana matildica è promossa dal Comune di Frassinoro, in collaborazione con la Provincia di Modena e con tante associazioni locali.


Riproduzione riservata © 2017 TRC