20 milioni di euro a disposizione delle imprese che assumono con un contratto di apprendistato

Non più solo i maggiorenni under 25, ora anche i giovani emiliano-romagnoli dai 15 ai 18 anni potranno godere del contratto di apprendistrato. Lo ha deciso la Giunta regionale licenziando lo scorso 11 giugno la delibera di applicazione del nuovo Testo unico dell’apprendistato. Un documento che l’assessore Patrizio Bianchi ha presentato sottolineando l’importante componente formativa prevista da questo tipo di rapporto professionale.Sono 20 i milioni di euro di incentivi per le imprese stanziati dalla delibera regionale, che prevede il contratto di apprendistato per tutte le qualifiche: il diploma professionale, nelle fasce 15-18 anni e 18-25, il contratto di mestiere anche stagionale e l’apprendistato di alta formazione e ricerca. Nel caso in cui l’offerta venga fatta ad una donna, poi, il contributo aumenta, per ottenere l’effettiva parità che l’Europa richiede e tenere il passo nella sfida della competitività.


Riproduzione riservata © 2017 TRC