in:

Consultavano una cartomante prima di rapinare banche e gioiellerie. I quattro “superstiziosi”, autori di rapine anche nel modenese, sono finiti in manette.

Prima di mettere a segno una rapina, consultavano la cartomante per essere rassicurati sul buon esito dei colpi. In base a quello che diceva lei, sapevano se potevano o meno andare a colpo sicuro. Alla veggente però non dicevano le loro reali intenzioni, ma parlavano genericamente di "affari in ballo". Tutto bene per undici volte fino all’ultima rapina, che li ha portati alle manette. Colpa di una cattiva previsione della cartomante? No, quella volta non si erano fatti fare le carte. E il destino, beffardo, si è vendicato e i quattro rapinatori specializzati in gioiellerie e banche sono stati arrestati dai Carabinieri di Savona. Ma sono diversi i colpi messi a segno anche nel territorio emiliano: avevano rapinato due volte la Cariparma di Fiorano, quella di Cavola e Sassuolo, la Cassa di Risparmio di Bologna e quella di Fiorano Modenese. Ora dovranno rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla rapine. 


Riproduzione riservata © 2018 TRC