in:

Potrebbe esserci una pista passionale dietro all’efferato omicidio della giovane cinese a Magreta

Passione che travalica gli ostacoli, ma non sempre in positivo. Potrebbe esserci una pista passionale anche dietro all’efferato omicidio della giovane cinese, il cui cadavere è stato trovato in uno stradello tra Casinalbo e Magreta con il volto sfigurato dall’acido. La prima svolta nelle indagini è arrivata dall’identificazione della ragazza, Lin Hui Hui di 23 anni. La giovane lavorava nel centro massaggi di viale Gramsci a Modena, chiuso dalla polizia e dalla municipale perché ai clienti si offrivano anche prestazioni hard. Per questo, subito, le indagini si sono indirizzate negli ambienti della prostituzione cinese, anche se ora gli inquirenti si stanno concentrando sulla vita privata della giovane. Pista passionale o racket della prostituzione, il barbaro omicidio di Lin Hui Hui scuote la comunità cinese e solleva molti interrogativi.


Riproduzione riservata © 2018 TRC