in:

Chiedevano 5mila euro al mese a un imprenditore di Soliera. Arrestati per estorsione

“Finirai sotto un metro di terra”. Questo il tenore delle minacce che un imprenditore di Soliera ha subito per mesi da parte dei due soggetti ritenuti affiliati al clan dei casalesi raggiunti dalle ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite dalla Squadra Mobile di Modena, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna. Enrico Palummo, 25 anni, e Mario Temperato, 42, entrambi campani ma residenti a Soliera il primo e a Campogalliano il secondo, sono accusati di estorsione aggravata dalla partecipazione ad associazione di stampo camorristico. Questa volta la vittima è un imprenditore modenese e non di origini campane, si tratta del titolare di una palestra di Soliera molto noto al quale, nel 2009, era stato in un primo momento chiesto di aprire una sala scommesse per riciclare in qualche modo i soldi dei clan, dopo un primo rifiuto gli era stato inoltre chiesto di versare con cadenza mensile un contributo di 5mila euro per aiutare il mantenimento dei casalesi detenuti nelle varie strutture carcerarie. Anche questa volta l’imprenditore rifiutò. A questo punto fu costretto a stipulare un contratto in leasing con una rata di 1.600 euro al mese per una Bmw X5, che veniva usata da Enrico Palummo. Dopo qualche mese, tra settembre ed ottobre del 2009, la vittima provò a chiedere la restituzione della vettura e fu proprio in quella occasione che Palumbo lo invitò ad avvicinarsi al mezzo e, dopo aver aperto il cofano, prese la pistola e sparò un colpo intimidatorio in aria. Nelle numerose visite all’imprenditore erano presenti anche altri esponenti del clan come Sigismondo Di Puorto, detto Sergio, e probabilmente, ma senza alcuna conferma, anche Alfonso Perrone che in quel periodo era ancora libero. La Bmw è stata fermata e sequestrata in Austria nell’ottobre del 2009 e da lì sono partite le indagini che hanno portato all’imprenditore intestatario del leasing. Per Mario Temperato l’ordinanza è arrivata in carcere, mentre Enrico Palummo è stato arrestato ieri nel quartiere Marigliano di Napoli per strada.


Riproduzione riservata © 2018 TRC