in:

Giallo sull’omicidio di una giovane dai tratti orientali: il corpo trovato in una strada privata.

L’hanno trovata i passanti, non erano nemmeno le 7, gli addetti di Hera avevano appena imboccato la via per svuotare i cassonetti. Il corpo era lì, in via Sant’Ambrogio di Formigine, a terra, abbandonato contro il muretto di una villa di questo pezzetto di strada privata, un budello tra Magreta e Casinalbo con belle case e casolari di campagna. E in quel momento tutto si è fermato nel piccolo quartiere residenziale. Il cadavere era appoggiato su un letto di foglie, ma accanto all’asfalto, nonostante a pochi metri via siano i campi. Una donna tra i 20 e i 30 anni, dai tratti orientali ma difficile definire la nazionalità, anche perchè il volto era in parte sfigurato, alcuni capelli bruciati. Le era stato gettato in testa un acido o forse un olio bollente, comunque una sostanza ustionante. Il liquido è arrivato anche alle mani, danneggiando le impronte digitali. Indossava una giacchetta nera, come i suoi capelli, e pantacollant alla moda. Ma era senza scarpe. La vittima ancora non ha un nome, ma si pensa a un omicidio, anche se il corpo non presentava ferite o lesioni evidenti: la giovane potrebbe essere stata colpita alla testa. Questo lo stabilirà solo l’autopsia. Intanto i carabinieri hanno raccolto ogni possibile indizio, la zona è stata setacciata anche dai Ris. E i vicini sono già stati ascoltati, ma nessuno ha visto o sentito nulla di significativo, nemmeno cani abbaiare, e nel quartiere ce sono tanti. Non si sa nemmeno se la donna è stata uccisa lì o altrove. La strada, lamentano i residenti, è completamente priva di lampioni, quindi buia. Una zona tranquilla dove non sono mai state notate facce sospette, ma in cui a volte si appartano le coppiette, approfittando dell’oscurità. Ma restano lontane dalle case, vicino ai campi, in particolare in uno spiazzo erboso accanto al cavalcavia della tangenziale Modena-Sassuolo. Invece il corpo era a pochi metri da un cancello, in una via dove probabilmente non si arriva per caso, soprattutto di notte.  


Riproduzione riservata © 2018 TRC