in:

Un colpo è stato messo a segno a Castelfranco, mentre un altro è andato a vuoto a Mirandola

Benzinai sempre di più nel mirino dei ladri. La notte scorsa, intorno alle 3, alcuni malviventi, utilizzando un furgone Renault, hanno scardinato la colonnina per il pagamento del self service della stazione di servizio Esso lungo la via Emilia, nei pressi di Castelfranco. Il bottino è di circa 4mila euro. E poco dopo, sempre a bordo di un furgone, tre uomini con il volto coperto da sciarpe e berretti, hanno tentato di abbattere la colonnina per il pagamento del self service, nell’area di servizio Eni di via Per Concordia, a Mirandola. In questo caso il colpo non è riuscito, perché il mezzo, dopo il violento urto, è rimasto incastrato nella base della colonnina, danneggiata ma non staccata da terra. A quel punto i tre, ripresi dalla videosorveglianza, sono scappati con un auto, abbandonata nei dintorni. Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri. Non si esclude che la banda sia la medesima.


Riproduzione riservata © 2018 TRC