in:

In carcere altri due ungheresi nell’ambito di un’importante operazione anti-prostituzione

Nuovi arresti nell’ambito dell’operazione che, pochi giorni fa, aveva portato in carcere i vertici di una banda di sfruttatori che gestiva una rete di prostitute ungheresi. Ieri il Giudice per le indagini preliminari ha infatti convalidato i fermi nei confronti di due ungheresi, già individuati dalla polizia di Modena come componenti dell’organizzazione criminale. L’operazione era stata battezzata “csum csum”, in ungherese “bacio bacio”, frase convenzionale che le prostitute utilizzavano per comunicare agli sfruttatori che era tutto a posto. Le giovani rumene che finivano sulle strade di Modena erano tutte maggiorenni.


Riproduzione riservata © 2018 TRC