in:

In laboratori cinese. Le irregolarità scoperta durante controlli di carabinieri e polizia

Un cinese di 31 anni, incensurato, in regola con i documenti e titolare di una stireria, è stato denunciato. Nel suo laboratorio a Ravarini i carabinieri e l’ispettorato del lavoro hanno trovato alcuni lavoratori in nero. Riscontate, duranti i controlli, anche irregolarità amministrative. E ieri la polizia di Sassuolo e l’ispettorato del lavoro in un laboratorio di Maranello, hanno sorpreso 2 cinesi, con il permesso di soggiorno ma non regolarmente assunti. Sospesa l’attività.


Riproduzione riservata © 2018 TRC