in:

Usciranno in mattinata dal Cie di Modena i due fratelli, figli di genitori bosniaci, senza cittadinanza. Lo ha deciso il giudice di pace

Andrea e Senad, figli di genitori bosniaci, nati in Italia ma senza cittadinanza italiana e nemmeno bosniaca, devono essere subito liberati. Lo ha deciso il giudice di pace, dopo alcuni giorni di riflessione, accogliendo il ricorso presentato contro il decreto di espulsione emesso dal questore di Modena. Il caso dei due fratelli era diventato nazionale quando, fermati dalla polizia, erano stati rinchiusi al Cie di Modena. Diverse associazioni, partiti e movimenti ne avevano chiesto la liberazione, l’avvocato Luca Lugari ne aveva assunto la difesa e oggi commenta felice:  “E’ una sentenza che probabilmente getta le basi su un nuovo diritto per chi, figlio di stranieri, nasce in Italia” “La sentenza del giudice di pace – continua il legale – di fatto stabilisce il precedente secondo il quale chi nasce in Italia seppur da genitori stranieri non può essere espulso, e nemmeno trattenuto al Cie”.  I due ragazzi usciranno dalla struttura di via Lamarmora oggi alle 13.


Riproduzione riservata © 2018 TRC