in:

L’allarme arriva dall’agenzia delle entrate: attenzione ai messaggi

Il mittente risultava essere l’Agenzia delle entrate e l’e-mail, che aveva come oggetto la “notifica di rimborsi fiscali”, invitava il destinatario a scaricare e compilare un modulo per poi ottenere un presunto rimborso. Peccato che nel frattempo venissero richieste anche diverse informazioni, tra cui i dati della carta di credito. Un tentativo di truffa vero e proprio, il cosiddetto phishing, messo in atto per entrare illecitamente in possesso dei dati personali. Diversi i casi segnalati anche nella nostra provincia. A tal proposito l’Agenzia delle entrate invita chiunque dovesse ricevere questo messaggio di posta elettronica ad eliminarlo al più presto e a non aprire il suo allegato, in quanto potenzialmente pericoloso.


Riproduzione riservata © 2018 TRC