in:

La finanza ha messo le manette a una coppia residente a Nonantola

Una coppia di Nonantola è finita in manette nell’ambito di un’operazione della guardia di finanza di Milano, che ha permesso di decapitare i vertici del clan della ‘ndrangheta dei Facchineri, molto attivo in Lombardia. Il marito 46enne è in carcere, la moglie di un anno più giovane ai domiciliari, e sono accusati di estorsione e truffa a danno di cittadini modenesi, in particolare avrebbero portato a termine alcuni raggiri anche attraverso un falso finanziere. Le fiamme gialle hanno anche sequestrato l’abitazione della coppia. Nel blitz milanese sono state arrestate 23 persone, alcune con l’aggravante del metodo mafioso, e sequestrati beni per un valore totale di 5 milioni di euro. L’organizzazione si occupava anche di droga e riciclaggio.


Riproduzione riservata © 2018 TRC