in:

Un albanese di 30 anni, residente a Ravarino, e’ stato arrestato dai carabinieri di Bologna perché accusato di sfruttamento della prostituzione.

Un albanese di 30 anni, residente a Ravarino, e’ stato arrestato dai carabinieri di Bologna perché accusato di sfruttamento della prostituzione. In base alle indagini, da circa tre mesi l’uomo sfruttava con violenze e minacce due cugine romene di 24 e 18 anni alloggiate in un appartamento del centro di Crevalcore, nel Bolognese, da lui preso in affitto. Dagli accertamenti dei militari e’ emerso che le due ragazze, che avevano vissuto insieme anche in un appartamento di via Gramsci a Modena, erano costrette con minacce e percosse a prostituirsi lungo le strade di Anzola Emilia, Modena e Cervia.


Riproduzione riservata © 2018 TRC