in:

Saranno resi noti a settembre i risultati della perizia sulla Fiat Panda con comandi al volante che, lo scorso 25 aprile, travolse e uccise 3 anziani in piazza Martiri a Carpi. Ma l’ipotesi più probabile resta l’errore umano

Dimenticare è impossibile. Dopo essersi ripresa fisicamente (nell’incidente aveva riportato fratture alle costole) per la carpigiana Teresa Forghieri, 73 anni, resta una cicatrice incancellabile legata allo scorso 25 aprile. Quel giorno, uscita dalla messa in Duomo, la donna si era messa alla guida della sua Fiat Panda, con comandi adattati alla disabilità. Che cosa sia successo negli attimi successivi è ancora da chiarire. Quel che è certo, è che in pochi secondi si è verificata una vera e propria strage. L’auto, come impazzita, è piombata a velocità moderata sul corteo appena entrato in Piazza Martiri a Carpi per le celebrazioni della Liberazione. A terra sono rimasti, uccisi sul colpo, tre uomini: il 69enne Gianfranco Bencivenni, il 79enne Enzo Grossi ed il 78enne Giovanni Faglioni. Erano accanto alla panchina che l’auto ha centrato in pieno prima di terminare la propria folle corsa contro un lampione. Subito dopo l’incidente, Teresa Forghieri ha sostenuto che i comandi della vettura non rispondevano più e di aver così perso il controllo dell’auto. Nei confronti della donna è stata aperta un’inchiesta per omicidio colposo plurimo. Nel tentativo di ricostruire l’esatta dinamica dello schianto, il pubblico ministero Marco Niccolini ha disposto la perizia sul veicolo, i cui esiti saranno resi noti a settembre, dopo una proroga richiesta dal perito della Procura. Per fugare ogni dubbio, infatti, Silvano Simoncini, nominato dal pm, eseguirà sulla Fiat Panda le prove “irripetibili”, che serviranno ad evidenziare eventuali carenze del mezzo: il tecnico tenterà di avviare il motore dell’auto, rimasto estremamente danneggiato dall’impatto contro il palo, e cercherà di leggere la centralina elettronica, alla ricerca di difetti meccanici od elettronici che possano giustificare il comportamento anomalo del veicolo.


Riproduzione riservata © 2018 TRC