in:

Denunciata dalla polizia una moldava di 21 anni, clandestina. Nei guai anche due parenti parenti delle donne, accusate di abbandono di persona incapace

La vicenda è arrivata alla polizia quasi per caso, ma gli investigatori hanno poi scoperto che la cosa andava avanti da mesi. Sabato pomeriggio un modenese, in un parchetto di via Lagrange, a Modena, ha visto una sua vicina di casa, 76 anni, girare a piedi, in stato confusionale e piena di lividi. L’uomo ha chiamato il 113, gli agenti sono quindi andati a casa della donna e hanno trovato una situazione allarmante: l’appartamento era in pessime condizioni igieniche e sul divano era sdraiata una 94enne, abbandonata a se stessa e anche lei con lividi, madre della 76enne. La responsabile dei maltrattamenti, hanno raccontato le due anziane senza esitazione, era la badante, una moldava di 21 anni, nella cui stanza la polizia ha trovato molte bottiglie di alcolici. La ragazza, clandestina in Italia, è stata denunciata per le sevizie. Ma denunciate sono state anche due modenesi, rispettivamente figlie e nipoti delle due donne. Per loro, che avevano assunto la giovane straniera per accudire le congiunte, l’accusa è di abbandono di persona incapace.


Riproduzione riservata © 2018 TRC