in:

Hanno picchiato, minacciato e rapinato un 50enne per farsi consegnare l’atto di proprietà di una casa

Lo hanno aspettato, in due, sotto casa, a Ravarino: quando il 50enne è arrivato è stato minacciato ed è stato costretto ad accompagnare in casa i malviventi. Era sera, sembrava una normale rapina, ma presi i contanti i due non si sono accontentati e hanno picchiato l’uomo. Poi, sempre con le minacce, lo hanno costretto a firmare l’atto per il passaggio di proprietà della casa da poco ereditata dal padre, a San Dalmazio di Serramazzoni, in cambio di pochi spiccioli. Questo particolare ha attirato l’attenzione dei carabinieri, a cui la vittima si è rivolta, e hanno cominciato a indagare fra le conoscenze del 50enne. E hanno così scoperto che l’autore dell’aggressione era il cognato dell’uomo, un 51enne palermitano pregiudicato. Si era fatto aiutare, per il colpo, da un conoscente veneziano di 55 anni. Ma non era stata sua l’idea, era infatti stato pagato da un albanese di 30 anni, con precedenti, che voleva a tutti i costi quella casa. I tre sono finite in manette, i documenti della casa sono tornati al legittimo proprietario.


Riproduzione riservata © 2018 TRC