in:

Gli investigatori indagato su Omer degli Esposti e Giampaolo Salami

Sono due gli indagati modenesi nell’inchiesta sulle tangenti per l’area ex Falck di Sesto San Giovanni. All’attenzione degli investigatori sono finiti Omer degli Esposti, vicepresidente del Consorzio Cooperative Costruzioni di Bologna, e Giampaolo Salami, sindaco di Sassuolo dal 1988 al 1990, e presidente della società di consulenze Fingest Modena. Secondo la Procura di Monza, che indaga sulle presunte mazzette intascate dall’ex presidente della provincia di Milano Filippo Penati, Degli Esposti avrebbe mediato e imposto una consulenza da oltre 2 milioni di euro a due professionisti vicini alle cosiddette coop rosse emiliane: Francesco Agnello e, appunto, Giampaolo Salami. Sempre secondo il castello accusatorio tramite la società di consulenza dell’ex sindaco di Sassuolo il denaro sarebbe poi tornato nelle casse degli allora Ds. Degli Esposti ha dichiarato di non avere mai pagato tangenti e di potere dimostrare con tanto di fatture la regolarità dei conti della cooperativa.


Riproduzione riservata © 2018 TRC