in:

Oggi, 25 luglio, inizia la campagna anti-incendi boschivi, ma i vigili del fuoco di Modena devono ancora ricevere i soldi della campagna 2010

Oggi, 25 luglio, inizia la campagna anti-incendi boschivi, ma i vigili del fuoco di Modena devono ancora ricevere i soldi della campagna 2010, per non parlare degli straordinari per il terremoto de L’Aquila e del disastro ferroviario di Viareggio, addirittura di 2 anni fa. La denuncia è del segretario provinciale di categoria della Cisl, Silvano Patrocli, che punta il dito anche sul contratto di lavoro, scaduto nel 2009. “Un vigile del fuoco rischia la vita per 1200 euro al mese” – ricorda il sindacalista. In più da alcuni mesi non vengono pagati nemmeno i fornitori, ad esempio le officine che riaprano i mezzi, per cui – insiste Patrocli – “E’ sempre più concreto il rischio dello stop delle autopompe per mancanza di fondi per la manutenzione”. Gli ulteriori tagli previsti dalla manovra del Governo – conclude la Cisl – porteranno alla paralisi del soccorso pubblico.


Riproduzione riservata © 2018 TRC