in:

Hanno provocato un incidente e non si sono fermato a prestare soccorso, anzi, hanno ignorato l’alt della polizia e rischiato di investire gli agenti. Notte davvero brava quella di due 25enni di Soliera. Per fermarli gli agenti hanno dovuto sparare alle gomme dell’auto.

Avevano provocato un incidente in via Argiolas, nei pressi della discoteca, solo un tamponamento senza feriti, ma temendo le conseguenze dei controlli i due giovani, due solieresi di 25 anni, non si sono fermati per la constatazione di legge e sono fuggiti. E’ accaduto verso le 3 della scorsa notte. Nei pressi del Frozen era però appostata una pattuglia della stradale di Mirandola che, informata dell’accaduto, si è messa subito all’inseguimento della Fiat Panda dei due solieresi. In via Gherbella gli agenti hanno intimato l’alt al conducente che non si è fermato, rischiando di travolgere i poliziotti. La corsa dei due giovani è poi proseguita fino a Portile quando i poliziotti hanno sparano alle gomme dell’utilitaria, mettendo così fine alla fuga. Il conducente dell’auto, che si è rifiutato di sottoporsi all’alcoltest e ai controlli tossicologici, è stato accompagnato all’ospedale per gli esami e poi condotto in carcere al Sant’Anna con l’accusa di resistenza e detenzione di hascisc, quella trovata nella Panda dai poliziotti. In carcere anche l’amico e coetaneo che deve rispondere di detenzione in concorso di sostanze stupefacenti. Considerata l’accusa per droga resteranno in carcere almeno fino all’interrogatorio di garanzia. Denunciato avvocato truffatoreAveva consegnato a una dipendente tre assegni del valore complessivo di 10 mila euro per stipendi arretrati. Ma subito dopo ha sporto denuncia per lo smarrimento dei tre assegni. La banca li ha subito bloccati e quando la sfortunata impiegata si è recata allo sportello per incassare ha anche rischiato di passare per ladra. La donna non si è però persa d’animo ed è subito andata alla polizia per denunciare quanto accaduto. Un avvocato di 60 anni di Modena è così stato denunciato per falso, truffa e calunnia. Come prima misura l’Ordine degli avvocati ha deciso di sospendere il legale per due mesi.


Riproduzione riservata © 2017 TRC