in:

Estate, tempo di vacanze, e per chi parte spesso l’assillo di trovarsi casa svaligiata dai ladri al rientro. A volte per evitare spiacevoli sorprese basta un po’ di accortezza, le forze dell’ordine comunque in questo periodo – anche se la città non si è svuotata come negli anni passati – ha già disposto servizi mirati.

Ma anche i cittadini stessi possono adottare misure e accortezze che spesso bastano ad evitare brutte sorprese: chiudere bene porte e finestre, non lasciare chiavi di riserva in nascondigli che sicuri non sono mai, chiedere a qualcuno di ritirare la posta e magari di accendere qualche luce ogni tanto. Vi sono anche dispositivi automatici che accendono lampadine a orari precisi. Non raccontare a terzi o sulla segreteria telefonica che si è in vacanza, non ritenere mai inaccessibile un rifugio per i gioielli, i ladri li conoscono tutti, meglio una cassaforte o affidarli a qualcuno. Volendo vi sono anche i sistemi d’allarme. Ma soprattutto, le maggiori garanzie arrivano dalla solidarietà tra vicini. E sempre per il periodo estivo, la prefettura ha disposto mirati controlli stradali, per prevenire incidenti o comportamenti pericolosi. Sotto controllo soprattutto la viabilità da e verso l’Appennino, e le sue mete turistiche, e quella in autostrada. Previsti anche dispositivi di assistenza e soccorso ad automobilisti in difficoltà, con vigili del fuoco e 118, e infine ispezioni delle forze dell’ordine nei punti di aggregazione. I farmaci per chi parteDestinazioni esotiche a parte, per le quali è meglio informarsi preventivamente su richieste sanitarie specifiche provenienti dal Paese in cui si ha intenzione di recarsi, per vivere serenamente le proprie vacanze ed evitare seccature bastano davvero pochi e semplici accorgimenti. Come infilare in valigia un kit per la salute. Cosa mettere? Innanzitutto i farmaci presi abitualmente e quelli necessari se si sta seguendo una cura specifica. Poi gli immancabili antidolorifici ed antinfiammatori per ogni evenienza, ma anche antidiarroici per combattere la cosiddetta “diarrea del viaggiatore” ed antistaminici per contrastare eventuali eritemi o punture di insetto. Se si soffre di mal di viaggio è utile portare con sé cerotti, compresse o chewing-gum specifici. Nella borsa medica non dovrebbero poi mancare anche un collirio decongestionante ed antisettico per gli occhi e, ovviamente, l’attrezzatura base per il pronto soccorso, dai cerotti, all’acqua ossigenata, alle garze. Se si va al mare o in alta montagna, infine, assieme alle creme solari e al doposole, è bene infilare anche gel o spray da utilizzare in caso di eritemi solari o piccole ustioni.


Riproduzione riservata © 2017 TRC