in:

Un grave infortunio sul lavoro si è verificato oggi presso lo stabilimento dell’Inalca a Castelvetro. Per cause ancora da chiarire, un dipendente di 53 anni di Modena è rimasto bloccato con il braccio destro in un tritacarne.

Un grave infortunio sul lavoro si è verificato oggi presso lo stabilimento dell’Inalca a Castelvetro. Per cause ancora da chiarire, un dipendente di 53 anni di Modena è rimasto bloccato con il braccio destro in un tritacarne. Portato d’urgenza al Policlinico, è stato neccessario amputare l’arto e le sue condizioni sono serie. L’incidente è avvenuto intorno alle 12.30, sul posto i sanitari del 118 e la medicina del lavoro. L’uomo era dipendente dell’azienda da oltre 29 anni. “Siamo allibiti – hanno dichiarato dalla direzione dell’Inalca – non era mai successo un infortunio di questo tipo dalla nascita dello stabilimento, nel 1963”. L’azienda, inoltre, rende noto che intende adoperarsi, per quanto possibile, per sostenere la famiglia e favorire il migliore recupero dell’uomo. Dalle primissime verifiche non sono emerse irregolarità dell’impianto e del relativo dispositivo di sicurezza. Affitta casa non sua, arrestatoAveva trattenuto copia delle chiavi di un appartamento di via Bizet, a Modena, di cui era stato affittuario. Una volta lasciato l’alloggio, ha affisso in piazza Grande un cartello per offrire i locali. Si sono presentati, in momenti diversi, due immigrati, un nigeriano e un ghanese: entrambi hanno visitato l’appartamento, entrambi hanno lasciato una caparra di mille euro. Ma i due stranieri, che si conoscono, parlando insieme hanno capito che qualcosa non andava e hanno affrontato l’italiano. Ne è scaturita una lite che ha attirato l’attenzione della polizia: il pugliese di 43 anni è stato arrestato per truffa. Agli investigatori aveva anche mentito sulla sua identità. Arresto per tentato furtoLa polizia la scorsa notte ha arrestato un modenese di 38 anni, sorpreso a forzare l’ingresso della polisportiva San Faustino, di via Wiligelmo, a Modena. L’uomo, alla vista degli agenti, ha cercato di scappare, ma inutilmente. L’aspirante ladro ha poi raccontato che mirava ai soldi del bar, trovandosi in difficoltà economiche. Incidente, ferito centauroGuarirà in 30 giorni il motociclista che la scorsa notte, tra via Canaletto sud e via Sant’Anna, si è scontrato con un’auto, per cause in corso d’accertamento da parte della polizia municipale di Modena. Il centauro, un modenese di 26 anni, nello scontro è finito a terra, è stato portato dal 118 all’ospedale di Baggiovara. Illeso l’automobilista di 20 anni che guidava una Fiat Gran Punto.


Riproduzione riservata © 2017 TRC