in:

Un incendio, divampato all’alba di oggi nel cortile della ditta Rizzi Spa di via Finlandia a Modena, ha danneggiato alcuni contenitori pieni di filtri impregnati di vernice. Non si esclude il dolo.

Vigili del fuoco al lavoro, all’alba di oggi, nel cortile della ditta Rizzi Spa, azienda leader nel settore delle macchine per conceria, con sede in via Finlandia a Modena. L’allarme è stato dato intorno alle 5 di questa mattina. Il rogo, che si è sviluppato all’esterno della ditta, ha danneggiato alcuni contenitori contenenti filtri impregnati di vernice, utilizzati per le verniciature industriali, e scarti da smaltire. I danni non sono rilevanti ma non si esclude l’origine dolosa delle fiamme. Indagano i carabinieri di Modena. Arrestati ladri di gasolioCon il vecchio sistema del tubo di gomma, dopo aver rotto il tappo del serbatoio, erano già riusciti a riempire 5 taniche di gasolio, pari a circa 100 litri, sottraendolo da un camion in sosta. Ma qualcuno ha notato strani movimenti e ha dato l’allarme. Quando la polizia è intervenuta in via Milano, i due ladri di carburante, un moldavo ed un rumeno di 29 e 27 anni, entrambi incensurati, hanno tentato la fuga, spintonando anche uno degli agenti intervenuti. Sono stati fermati ed arrestati.Ubriachi soccorsiNonostante il grande caldo non cala l’abuso di alcolici. Nella tarda mattina di oggi, personale del 118 è intervenuto in via Delfini, su segnalazione di un passante, per soccorrere due persone che, stordite dall’alcool, sembravano non dare segni di vita. Ma già all’alba, intorno alle 6, un’ambulanza era intervenuta per soccorrere un cittadino marocchino che asseriva di essere stato investito. L’uomo era invece in evidente stato di ubriachezza: all’arrivo all’ospedale di Baggiovara ha dato in escandescenza, tanto che si è reso necessario l’intervento di una pattuglia della volante. 6 giorni fa, sempre in preda ai fumi dell’alcool, il 33enne era stato allontanato dalla casa del fratello, dal quale pretendeva ospitalità. Anche in quel caso si era reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine.


Riproduzione riservata © 2017 TRC