in:

Tanta paura stamattina a Bomporto, in un centro estivo, dove un bimbo di 18 mesi ha rischiato di annegare. Salvato dalle educatrici e dal 118, ora sta bene, resterà però in osservazione al Policlinico.

Un bambino di 18 mesi ha rischiato di annegare questa mattina a Bomporto mentre stava facendo il bagnetto nelle piscine gonfiabili del centro estivo allestito all’asilo nido di via Tevere. Il bambino ora sta bene, resterà in osservazione per un paio di giorni al Policlinico di Modena, ma la paura è stata davvero tanta. E’ successo a metà mattinata. Era l’ora dei giochi d’acqua, le educatrici erano tutte presenti e stavano aiutando i bambini ad uscire dalle vasche, probabilmente mentre erano girate ad asciugare alcuni dei piccoli, un bambino di 18 mesi è caduto e ha subito ingerito dell’acqua. Pochi secondi, ma quando le educatrici lo hanno portato in salvo, il piccolo non respirava più. Sono state le stesse maestre ad applicare le prime manovre rianimatorie e con successo: il bambino ha vomitato e si è messo a piangere. Nel frattempo è arrivato l’elicottero del 118 che ha trasportato il piccino al policlinico. Con lui la madre avvisata direttamente dal sindaco Alberto Borghi. Il centro estivo di via Tevere ospita una trentina di bambini, è gestito in appalto dalla cooperativa Aliante, che ha messo a disposizione le piscinette per i giochi d’acqua. Le educatrici sono le stesse che seguono i bambini tutto l’anno, “Hanno la totale fiducia delle famiglie” – ha commentato il sindaco Borghi tra i primi a recarsi sul posto assieme ai carabinieri.


Riproduzione riservata © 2017 TRC