in:

Prendeva soldi dai cinesi in cambio di informazioni sulle indagini che li riguardavano. In manette un carabiniere che lavorava a San Felice.

Sono stati gli stessi colleghi a presentarsi dal carabiniere, ieri mattina, per far scattare le manette. Nemmeno per un istante l’arma ha esitato davanti a quanto succedeva. Le indagini sono partite subito, dopo che una donna cinese si è presentata in caserma a San Felice denunciando il militare infedele. Al maresciallo che l’ascoltava l’orientale ha spiegato che il 29enne, in forza alla locale stazione, faceva favori a connazionali disonesti in cambio di denaro. A quel punto sono partite le intercettazioni telefoniche e ambientali, i pedinamenti, e in poco tempo i colleghi hanno scoperto che la donna diceva il vero. Secondo gli inquirenti, infatti, il carabiniere avvertiva regolarmente un gruppo di cinesi dei controlli che venivano organizzati e di cui era a conoscenza. Era anche riuscito a entrare in possesso di un assegno da 30mila euro, ricevuto da un amico che a sua volta lo aveva ottenuto con l’inganno. Ora il militare si trova richiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, il pm Claudia Ferretti ha chiesto l’ordinanza di custodia cautelare, il giudice Paola Losavio l’ha firmata. Per il 29enne le accuse sono di concussione, rivelazione di segreti d’ufficio e per l’assegno anche riciclaggio.Incidente sulla Modena-Sassuolo Grave incidente questa mattina sulla tangenziale Modena-Sassuolo, in direzione Modena. Un automobilista di 46 anni, di Fiorano, ha perso il controllo della sua vettura e si è schiantato, fortunatamente senza coinvolgere altri veicoli. L’uomo è stato ricoverato nell’ospedale di Baggiovara. Il sinistro è avvenuto nel tratto di strada dove nei giorni scorsi la polizia municipale di Formigine eseguiva controlli con l’autovelox. Proprio oggi, anche a seguito di recenti polemiche, il servizio non era in corso, in caso contrario avrebbe potuto evitare l’incidente, visto che pare sia stato provocato da una velocità eccessiva. Furto in casa in pieno giornoHanno citofonato, alle 16, a uno dei campanelli della palazzina al civico 17 di via Del Saggitario, a Modena. Hanno detto di essere amici di uno dei condomini. Miravano a un appartamento di cui la proprietaria è in ferie. Sono entrati forzando un portoncino sul retro e hanno rovistato in una camera. Ma hanno rubato poco, sono stati disturbati, pare, dall’arrivo di altri vicini. I due ladri sono scappati, la polizia li ha cercati a lungo in zona, grazie alle descrizioni di alcuni testimoni, ma senza risultato.    Niente scontrini, gelateria sospesaTre giorni di sospensione per una gelateria della zona sud di Modena. Il provvedimento è stato emesso dall’agenzia regionale delle entrate, dopo che la guardia di finanza in quattro distinte occasioni ha verificato che non veniva emesso regolare scontrino fiscale ai clienti. Nei primi quattro mesi del 2010 le fiamme gialle hanno effettuato 2.143 controlli in questo tipo in varie tipologie commerciali, riscontrando 1.238 irregolarità, il 57,7% del totale.                  


Riproduzione riservata © 2017 TRC