in:

Persone in strada per un paio d’ore, la scorsa notte, per una fuoriuscita di gas da una palazzina disabitata in viale Amendola 109. A provocare il guasto il cedimento del terreno

Ad accorgersi dell’odore di gas sono stati i vicini che abitano negli appartamenti accanto al civico 109 di viale Amendola, a Modena. La palazzina è disabitata, forse occupata a volte abusivamente, ma accanto ci sono altri appartamenti, i residenti si sono ritrovati in strada per un paio d’ore: hanno aspettato che vigili del fuoco e tecnici Hera risolvessero il problema. E il problema era un guasto a una condotta del gas, provocato dallo sprofondamento del terreno. Da tempo terra e asfalto attorno allo stabile si muovono e cedono, ieri a mezzanotte hanno schiacciato e rotto il tubo della rete, provocando la fuoriuscita di gas e creando danni anche alla fognatura sottostante. Un po’ di paura per i vicini di casa che però alle due hanno potuto rientrare. Hera infatti ha chiuso tutti i rubinetti impedendo ulteriori fughe. Lo stabile è in degrado, fortemente intaccato anche dall’umidità. Sul posto, la scorsa notte, anche la polizia e i vigili urbani: il tratto di viale Amendola interessato è stato chiuso fino a quando la situazione non è tornata normale e sicura. Rapina e maxi furtoFurto la notte scorsa ai danni dell’Ippodromo Ghirlandina di Modena. Quando questa mattina i titolari sono arrivati al lavoro, in via Ragazzi del ’99 in città, si sono accorti che la porta era stata forzata e che mancava la cassaforte. 30Mila euro il bottino. E oggi alle 15.30 circa un individuo a volto scoperto con accento meridionale ha rapinato l’incasso, circa 200 euro, presso la Farmacia di Mortizzuolo di Mirandola. L’uomo aveva una pistola verosimilmente giocattolo."Assolte" le guardie provincialiHa chiesto l’archiviazione, il pm Giuseppe Tibis, dell’inchiesta che ha coinvolto la polizia provinciale. Il fascicolo era stato aperto a seguito di una lettera anonima che denunciava irregolarità nell’uso delle auto di servizio: la guardia di finanza fece un sopralluogo anche nella sede di viale Barozzi, anche se nessuno è mai stato iscritto nel registro degli indagati. Ma è evidentemente stato facile ricostruire tutti i movimenti di vetture e personale, grazie al sistema Gps di radiolocalizzione dei mezzi e la marcatura elettronica dei cartellini dei dipendenti. Nessuna irregolarità, dunque, secondo la procura, è stata commessa dalle guardie provinciali e la lettera, non a caso anonima, era solo diffamante. Scontro moto-pedone, due feritiSia il pedone sia il motociclista che lo ha investito sono finiti in ospedale: il 50enne modenese a piedi a causa dell’urto, il centauro 54enne per la caduta. L’incidente è avvenuto questa mattina, alle 8, tra via Morane e la tangenziale. Sul posto 118 e polizia municipale, i due feriti però non sono gravi.


Riproduzione riservata © 2017 TRC