in:

Un agricoltore di 68 anni questa mattina è rimasto schiacciato dalla falciatrice su cui stava lavorando. Lo hanno liberato i vigili del fuoco di Vignola. E’ rimasto ferito ed è stato ricoverato all’ospedale di baggiovara, ma non dovrebbe essere in pericolo.

Un agricoltore di 68 anni, residente a Modena, è ricoverato in ospedale a Baggiovara a causa di un infortunio sul lavoro. L’uomo questa mattina a bordo di una falciatrice stava segando l’erba di un campo a Guiglia, in via Caldana. Il terreno però era in salita e a un certo punto il mezzo agricolo si è ribaltato intrappolando sotto il contadino. L’uomo, ferito ma cosciente, ha chiesto aiuto a gran voce, lo ha sentito un confinante che ha chiamato i soccorsi. Il 69enne è stato liberato dai vigili del fuoco di Vignola, che hanno alzato la falciatrice usando cuscini di sollevamento. Sul posto il 118. L’uomo ha riportato ferite gravi ma non dovrebbe essere in pericolo. Gdf scopre fatture falseScoperte fatture false per oltre sei milioni di euro e 206 lavoratori irregolari; denunciati dieci imprenditori. E’ il bilancio di un’indagine della Guardia di finanza di Modena che ha eseguito verifiche fiscali su società che distribuiscono materiale pubblicitario porta a porta. I finanzieri hanno scoperto che diverse ditte erano state create solo per giustificare costi fittizi. Dal 2002 al 2008 – il periodo preso in esame – le aziende controllate hanno emesso fatture false per un importo superiore ai 5 milioni di euro ed evaso almeno un milione di Iva. I dieci imprenditori sono stati denunciati per la creazione di fondi occulti utilizzati per retribuire il personale ‘in nero’. Rischiano fino a sei anni di carcere.Creditore incendia l’autoHa incendiato l’auto di un connazionale, una Seat Toledo, perchè – ha poi raccontato ai carabinieri – gli doveva dei soldi. La scorsa notte, a Sassuolo, un marocchino di 30 anni, ubriaco e senza permesso di soggiorno, è stato sorpreso in flagranza di reato dai militari e arrestato per danneggiamento e false dichiarazioni. I carabinieri lo hanno sorpreso mentre stava dando alle fiamme la vettura parcheggiata lungo Borgo Venezia. Pasticcere e spacciatore I carabinieri di Vignola hanno arrestato un pasticcere 19enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In casa nascondeva 4 grammi di hascisc, confezionati in sei dosi, 16 semi di marijuana e 345 euro in contanti, frutto dell’attività di spaccio. Ingoia dorga, preso dalla municipale Una lunga fedina penale e pene cumulate per quasi tre anni di carcere. Un conto al quale si aggiungerà anche la condanna per resistenza, violenza e detenzione di arma da taglio. Protagonista in negativo un nigeriano di 28 anni, clandestino e come detto pregiudicato, arrestato dagli agenti in motocicletta della polizia municipale al parco XXII Aprile di Modena. Quanto i vigili urbani lo hanno fermato per identificarlo, l’uomo ha prima tentato di fuggire quindi ha dato in escandescenze. Alla fine è stato bloccato. In tasca aveva un coltello. Prima di essere ridotto all’immobilità, il nigeriano era riuscito ad ingerire alcuni ovuli di droga. Per questo è stato necessario un suo ricovero all’ospedale di Baggiovara.


Riproduzione riservata © 2017 TRC