in:

Non ce l’ha fatta il 58enne che due giorni fa era stato investito da un autobus dell’Atcm in via Nonantolana. All’autista del mezzo è stato contestato l’omicidio colposo.

E’ deceduto all’ospedale di Baggiovara Antonio Pescatore, il 58enne modenese che giovedì scorso era stato investito da un bus dell’Atcm. L’incidente si era verificato lo scorso 20 maggio verso le 13 in via Nonantolana all’altezza del civico 284 vicino all’incrocio con via Albereto; l’autobus della linea 14, diretto verso i Torrazzi, aveva investito l’uomo che stava attraversando sulle strisce. Il pedone, arrivato a metà strada, sarebbe repentinamente tornato indietro dalla parte in cui stava procedendo il bus. L’autista del pullman, 29 anni, colto alla sprovvista, non sarebbe riuscito a fermare in tempo il mezzo. La dinamica dell’accaduto è comunque ancora da chiarire. Il pedone aveva battuto la testa ed era stato trasportato a Baggiovara dai sanitari del 118 intervenuti sul posto insieme alla polizia stradaleA nome dell’azienda Atcm l’amministratore delegato Claudio Ferrari ha espresso le piu’ sincere condoglianze alla famiglia dell’uomo deceduto. Al dipendente, in servizio presso l’azienda di trasporti da cinque anni, è stato contestato l’omicidio colposo ed è stata sospesa la patente. Due anziani travolti da auto Questa mattina a Modena si è verificato un altro incidente in cui due pedoni sono stati investiti. Alle 8. 40 circa due anziani, un uomo di 78 anni e la moglie di 76 che si trovavano in prossimità delle strisce, sono stati travolti da un 56enne modenese a bordo di una Opel Corsa in via Bonacini all’altezza dell’incrocio con via Bellini. Sul posto è intervenuta la polizia municipale a i soccorsi del 118 che hanno portato entrambi i coniugi a Baggiovara. Le loro condizioni non sembrano essere gravi.


Riproduzione riservata © 2017 TRC